sabato 17 agosto 2013

Un aiutino

''Ciao zione,cosa stai facendo di bello?''
''Domanda scema come tuo solito,non vedi che sto buttando dei granelli di potassio tra i radicchi''
''A si? E a che cosa serve se posso domandarlo''
''Solo tu potevi farmi quest'altra domanda,il potassio serve per  ''aiutare''in maniera naturale i radicchi per questo i miei vengono più belli dei tuoi,la granella bisogna spargerla alla base di ogni pianta,possibilmente con il terreno umido così assorbe più velocemente e quando le piantine sono state messe a dimora da circa una ventina di giorni''
Non lo sapevo e adesso lo so,chi adotta questa tecnica?Tanto per sentire un'altra campana.

Intanto prosegue la raccolta dei peperoncini,questa volta invece di farli ripieni e sott'olio,li faccio seccare sul mio nuovo essiccatoio fatto con quattro assi inchiodate e un pezzo di rete di protezione che uso sull'orto.

3 commenti:

  1. Avevo intenzione di informarmi sul potassio: ho una pianta di arancio, ovviamente in vaso, ma i frutti non sanno di niente. Mi pare che proprio il potassio dia sapore. Devo chiedere.

    RispondiElimina
  2. Io invece ho due domande da fare.
    La prima: perchè potassio e non azoto?
    La seconda: cosa c'è di "naturale" (che ha detto lo zione) in "il potassio serve per ''aiutare''in maniera naturale i radicchi per questo i miei vengono più belli dei tuoi"???
    Mi permetto di fare giusto due considerazioni.
    La prima: il radicchio avrebbe eventualmente bisogno di azoto (e non di potassio) per sviluppare foglia, poichè è questo secondo l'elemento deputato alla crescita e vigoria delle parti verdi, mentre quello dello zione è indicato sopratutto per dare sostanza ai frutti...generalmente.
    La seconda: non vedo nulla di naturale nel dare dei prodotti chimici di sintesi (che quindi di naturale hanno doppiamente nulla).

    Le mie personali considerazioni, che tutto vogliono meno che essere perentorie e saccenti, sono che lo zione potrebbe recuperare della pollina spenta (guano di pollo tenuto a bagno) e darlo alla base dei suoi radicchi in modo da usare davvero qualcosa di naturale e dare l'azoto di cui hanno realmente bisogno per crescere :)

    Ovviamente ognuno di noi è libero di dare le proprie interpretazioni sulla cosa, ma tu hai chiesto un punto di vista, e non potevo mancare.
    Ciao
    A.A.

    RispondiElimina
  3. E infatti non ero tanto sicuro di quello che sosteneva lo zione.
    Ho indagato,naturalmente,mi sono fatto mostrare la confezione di''potassio''e leggendo le caratteristiche ho svelato l'arcano.
    Come da foto potete vedere che il prodotto in questione si chiama ''Potax''ma è a base di azoto,lo zione lo chiama potassio per comodità,sbagliando e confondendoci:)
    Grazie ad Agricoltore Anacronistico per il tuo commento preciso,si vede che sei molto preparato,al contrario del sottoscritto,sigh!

    Marta
    Hai trovato la cura per le tue arance?

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...