sabato 12 gennaio 2013

Fonti alternative


Un povero cristo(il sottoscritto)alla fine di una terribile giornata di lavoro,pregusta già una doccia bollente,una terrina di spaghetti al pomodoro con peperoncino e grana,mezzo bottiglione di vino,un telegiornale e poi a nanna.....
Niente,appena messo piede in casa''Il bruciatore della caldaia non funziona e niente acqua calda''Ma porcaccia*************!
Cassetta dei ferri,tester e via in caldaia a smadonnare con il filtro del gasolio,fotocellula sporca,ugello ed elettrodi del bruciatore.
Io e mia moglie abbiamo fatto due conti:
Riscaldamento:231 sacchi di pellet euro 840,legna 25 quintali euro350,mattonelle di carbone 100 chilogrammi euro 55.
Acqua calda: 500 litri di gasolio euro 740
Fornelli cucina a gas: 3 bombole euro 195.
Totale:2180 all'anno,Tanto?Poco?
 Troppa dispersione,ci piacerebbe eliminare il gasolio e le bombole di gas e fare un allacciamento al metano che passa sulla nostra stradina,oppure un impianto fotovoltaico non sono molto esperto in materia,quello che è certo è che vogliamo eliminare definitivamente il puzzolentissimo gasolio ecco...!

5 commenti:

  1. Ti capisco. A dicembre ero appena guarita dall'influenza, quando la caldaia ha fatto un "ciocco" e io mi sono riammalata per il freddo. Fuori nevicava, e l'idraulico era impegnato. 2000 e passa euro per caldaia nuova e manodopera, pensavo di svenire. Unica magra consolazione: faremo richiesta di detrazione fiscale per risparmio energetico... Tra stufa a pellet e metano non c'è paragone, lo so perchè ho il metano da tre anni. Pago di meno (sempre più però di chi sta in città) e manutenzioni zero.

    RispondiElimina
  2. con il metano dovresti risparmiare abbastanza rispetto al gasolio, se hai la possibilità di allacciarti penso che ne valga la pena.
    A casa in montagna abbiamo lo scalda acqua a legna direttamente nel bagno! magnifico scaldi acqua e ambiente che è una meraviglia

    RispondiElimina
  3. Tanto? Poco ? Dipende dalla casa, dagli utilizzi, dalle abitudini famigliari. Così dalla cifra io direi tantissimo!! Consiglio almeno allacciamento a metano, finchè ce n'è e finchè ci arriva dai nostri fornitori dell'est da cui dipendiamo principalmente!! Poi anche un impianto a pannelli solari può sicuramente dare una mano, anche durante giornate invernali ma soleggiate. Dove stiamo ristrutturando la nostra futura casa in collina (700mt di altitudine) il metano non c'è, credo che non lo porteranno mai, gli abitanti della zona hanno tutti bombolone privato di gpl, che si sa essere molto più costoso del metano oppure scaldano a legna. Pertanto abbiamo scelto una caldaia a legna, visto che abbiamo boschi e pannelli solari con serbatoio di accumulo dell'acqua calda a sostegno e integrazione.

    RispondiElimina
  4. Per la caldaia meglio il metano,ma consiglio anche un contratto di manutenzione per evitare imprevisti.
    I pannelli solari sono nella lista dei desideri......

    RispondiElimina
  5. Quattro opinioni favorevoli al metano sono una buona cosa,metano sarà.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...