domenica 20 marzo 2011

A quando un macro?

Sabato mattina a Verdecasa io e Davide si è parlato,tra le altre cose,di macchine fotografiche e obiettivi,lui possiede un invidiatissimo e costosissimo Tamron macro e tutti vediamo che razza di foto scatta sich!
Sono tornato alla carica con mia moglie…”Se ti azzardi a spendere ancora soldi per un’altra delle tue stramberie ti appendo per le p---e alla magnolia”ohi!Gli ho fatto notare gentilmente che un tamron macro non è una stramberia ma un oggetto di vitale importanza per me,ma lei sembra non importargli nulla.
Che fare?
Sono andato in soffitta e ho riesumato un vecchio soffietto russo mai adoperato,ci ho avvitato un 135 sempre russo da una parte e la vecchia Yashica a rullino dall’altra,ho scattato varie foto di prova e domani le porto sviluppare,se il risultato sarà accettabile basterà che mi procuri un anello adattatore per applicarci la Nikon digitale(sempre che si trovi questo anello).
macro L’operazione è alquanto macchinosa ma in attesa di tempi migliori…..

Technorati Tag: ,

3 commenti:

  1. Complimenti per l'ingegno. Come si dice la necessità aguzza l'ingegno. Però tua moglie è tosta tosta! Dille che quel componente serve per il tuo sviluppo psicofisico e che una volta acquistato tutti ne sentiranno i benefici, lei compresa... ;-) Mah, non so se funzionerà... comunque un anello adattatore lo dovresti trovare, oppure ci sono gli anelli di conversione macro grazie ai quali puoi utilizzare il tuo 18-55 ma lo monti all'inverso... facci sapere se le macro con il soffietto sono venute bene.
    A presto,
    Davide

    RispondiElimina
  2. come ti capisco... io, senza la mia macchina fotografica, sarei persa... e non ho nulla di tanto straordinario ma ci sono così affezionata! ^^

    RispondiElimina
  3. @Gata da Plar-Mony.
    Ben detto,e se qualcuno tocca la mia nikon lo polverizzo.Ciao

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...