domenica 22 settembre 2013

Un regalo inaspettato

Chi di voi conosce il vino Clintòn?
Io lo conosco da quando ero piccolo centinaia di anni fa, si coltivava ovunque nella mia zona con quei suoi grappolini profumati,per riempirne una cesta ci volevano un paio di ore,ma che vino ragazzi.
Un amico di un amico di un amico me ne ha regalato sette cassette colme,gioia e gaudio!!
Roba da trattare con le molle,ho convinto le donne  a fare tutto a mano,quindi tolto tutti gli acini dalle graspe e schiacciato il tutto con gli stivali ai piedi,proprio come una volta.
 Ci vogliono circa tre giorni di riposo e poi il travaso schiacciando gli acini a mano e filtrando il mosto prima di riempire la damigiana,un lavoraccio ma sono quasi sicuro che ne sarà valsa la pena.

8 commenti:

  1. l'uva è l'uva fragola?
    ps- non hai mai provato a schiacciare l'uva con i piedi nudi (ben lavati)? io si, una goduria!
    ciao
    p.

    RispondiElimina
  2. Da noi lo chiamano Clinto...e l'ho assaggiato solo una volta:indimenticabile!!!una sana e affettuosa invidia!!ciao val

    RispondiElimina
  3. Ho uno zio con una vignettina di fragolino. Questo vino ormai è un tabù nominarlo. Brinda per tutti!

    RispondiElimina
  4. Anche io spesso pigio l'uva con i piedi!
    Comunque tienici aggiornati su come viene questo famigerato clinto.
    Ciao
    A.A.

    RispondiElimina
  5. Nella mia profonda ignoranza non so se l'uva fragolina sia l'uva clinto,bisognerebbe assaggiare i due grappoli,ma certo che ho pigiato l'uva a piedi nudi,specialmente quando avevamo il moscato,che profumo ragazzi!

    RispondiElimina
  6. Brrrr.... io da brava bastian contrario detesto clinton fragolino e compagnia bella.
    Non sono la stesso vitigno ma sono parenti, entrambi derivano da uve americane non innestate con Vitis vinifera (quella europea) per legge il loro prodotto di fermentazione non può essere commercializzato sotto la denominazione di vino in quanto tale titolo è riservato solo al prodotto della vite europea.
    L'acino all'interno è solitamente di consistenza vagamente gelatinosa e il suo succo è, a differenza di quello delle viti europee, viola, se spremuto tra le dita macchia le mani. I vini rossi europei traggono il loro colore dalla fermentazione con le bucce e non dal colore del succo che è bianco (tant'è che spumanti e champagne provengono da vitigni rossi lavorati in bianco, ovvero fermentati in assenza delle bucce)
    I fermentati da uve americane hanno un sapore caratteristico che viene definito "volpino" (foxy) e solitamente un che di leggermente allappante.
    Oggi, per incontrare il gusto dei consumatori, sono spesso presentati solo parzialmente fermentati in modo da mantenere un gusto dolce. A fermentazione completa sono solitamente assai spigolosi.

    RispondiElimina
  7. @Vera
    Ma tu sei meglio di wikipedia e non sto scherzando,Ciao.

    RispondiElimina
  8. Nooo dai!
    E' solo che sono un agronoma mancata e mooolti anni fa l'esame di vitcoltura l'avevo superato con un graditissimo 30 e lode.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...