giovedì 11 novembre 2010

Male che vada..

Allora vediamo,forbici da giardiniere,seghetto,guanti e una stampa della guida"come potare il melograno"postato tempo fa dal nostro fotografo preferito.
L'intenzione sarebbe quella di riuscire ad avere qualche frutto la prossima stagione(quest'anno neanche un frutto,mentre l'anno prima sette)e,perché no,trasformare la pianta da un disordinato cespuglio a un bel alberello.

Decido di cominciare dai polloni,per fare un po' di spazio,elimino i rami secchi,un ramaccia che sporge troppo,quelli che crescono verso l'alto.
Adesso arriviamo al problema,leggo testualmente"togliere i rami che non hanno fruttificato e tagliare i rametti che hanno fruttificato"Già,e come faccio a saperlo??Decido di tagliare a memoria e con la poca logica che possiedo pensando che non sono affatto sicuro di quello che sto facendo,e che male che vada,la prossima stagione in una scura notte senza luna andrò a fare visita al melograno di Davide.
melograno

2 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...