mercoledì 28 settembre 2011

Questa mi mancava


Prologo:
Quando si travasa il vino si riempiono le botti o le damigiane quasi sino all'orlo per poi rabboccarle,circa venti giorni dopo quando il vino ha finito di fermentare,per questo quando si travasa,si conservano due o tre bottiglioni di vino.
Ieri sera ho fatto l'operazione ma quando ho aperto il primo bottiglione mi è letteralmente scoppiato in faccia,come una lattina di birra agitata prima di aprirla,mamma mia!ho assaggiato il vino,frizzante e dolce.

Panico!!!Vuoi vedere che gli altri bottiglioni e le damigiane hanno subito la stessa sorte?Per fortuna no, resta da capire come un solo bottiglione sia diventato frizzante e dolce,ovviamente ho chiesto lumi allo zione''Con il vino fatto in casa può succedere,mi ricordo un episodio cinquantadue anni fa...''Ohi,ohi.

3 commenti:

  1. Sicche' tu tappi le damigiane?
    Mio nonno metteva solo un panno sulla bocca della bottiglia e lo fissava con un elatico. Cosi' da non far entrare polvere e insetti, ma lasciava respirare il succo.
    Secondo te che differenza c'e' tra il suo ed il tuo metodo?

    RispondiElimina
  2. Ad essere sincero il metodo adottato da tuo nonno non lo conoscevo,io adopero i normali tappi per damigiane con un forellino al centro,che ho allargato un pò,per lo sfiato.
    Entrambi i metodi mi sembrano adatti allo scopo,
    alla fine,ciao.

    RispondiElimina
  3. Si, alla fin fine e' lo stesso.
    Quindi e' diventato frizzante dopo che avevi messo il tappo ritenendo la fermentazione completata?
    Non e' saltato il tappo forato, giusto?
    Comunque sarebbe interessante capire il perche' del frizzante. (^_^)
    Ciao

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...