venerdì 27 maggio 2016

Le acacie felici


Dei luoghi visitati della splendida Umbria con la mia amata moglie non voglio neanche parlarne,tanto a parte il sottoscritto tutti li conoscono.
Parlo invece di un B&B in cui abbiamo trascorso l'ultima notte.
Per arrivarci ci si deve arrampicare lungo una stradina in forte pendenza sulle colline di Terni,l'ultimo piccolo tratto mi ha ricordato i sentieri osceni che scalavo con le gare di mountain bike,la vecchia fiat stilo 1900 turbo diesel ha protestato un pochetto e dopo il brevissimo tratto ecco la meraviglia.
Appena scesi dall'auto ci viene incontro la signora Vera la proprietaria,una persona simpatica,colta e informatica,con gli occhi vispi di una ragazzina(più tardi ci racconterà di avere 80 anni ma ne dimostra almeno 10 di meno).


Subito nello splendido salone a sorseggiare un'ottima sangria per conoscersi meglio,il mini appartamento che ci ha assegnato è sobrio,pulito con tutto a disposizione per cui è destinato:passare la notte.
La prima porta a destra era il nostro appartamentino

Nonostante la stanchezza mi armo della fida d50 e vado a fare un giro nei paraggi,ulivi,orti,viti sui pendii e giù all'orizzonte si vede la città di Terni;la casa poi,quasi tutta ricoperta di edera con ampie finestre ad arco,in giardino piante e fiori colorati,due splendidi esemplari di nespolo giapponese.
Vedendo il mio interesse Vera mi ha regalato delle talee del nespolo e alcune di un fiore a cespuglio importato dalla Turchia con fiori viola bellissimi,ovviamente ne ho scordato il nome,magari Vera me lo ricorderà.



Che altro dire,la colazione ottima e abbondante servita personalmente da Vera,ora non pensate di essere in un albergo a 5 stelle,non lo è,ma se amate la natura,la pace e il silenzio come il sottoscritto questo è il posto giusto,almeno per quanto mi riguarda.

http://www.acaciefelici.it/

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...