giovedì 8 novembre 2012

Vigne e rosai

Se non fosse pieno autunno potrebbe anche essere primavera,stamattina la temperatura era frizzante ma non freddissima,il terreno è bagnato ma non troppo,
questo per dire che era la giornata buona per il via ai lavori per sostituire le vigne morte quest'anno,tanto ho deciso di non diventare astemio.
Per ora ho tagliato tutte le piante secche,14 per essere esatti e questo tutto sommato è stato un lavoretto,quando dovrò scavare le buche e togliere le radici di piante vecchie di trentacinque anni ci sarà da ridere,(chi vuole scaldarsi i muscoli è bene accetto).
Intanto guardo la faccenda dal lato positivo,avrò dell'ottima legna per dare più sapore alle grigliate.


Poteva mancare la solita pazzia?
La mamma:''Quando hai finito con le vigne,devi potare i rosai ad alberello,i rami li devi tagliare alti ma bassi,sai come si fa vero??? Io intanto vado a ciacolare da tua zia''
Ma cosa significa??
Io li ho tagliati così,chissà se le andrà bene?



3 commenti:

  1. Buon lavoro!! Mi sa che ci sarà da faticare un bel pò.

    RispondiElimina
  2. Se mio marito si lamenta, gli dico che risparmia sula palestra...

    RispondiElimina
  3. @ Dany
    Grazie,mi darò da fare.
    @ Patty
    Piccone e badile,altro che palestra!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...