lunedì 22 febbraio 2010

un colpo di mano

Finalmente al via alla potatura delle viti,mi sono messo di buona lena ma subito bloccato dal primo imprevisto naturalmente,un filo di sostegno di un filare si è rotto,ecco già perso una mezzora a sostituirlo.

Per fortuna mio zio,sicuramente impietosito,mi ha dato una mano lavorando a catena;lui che scalcagnava”sceglieva e tagliava i rami” io dietro a legarli e mia moglie a raccogliere i rami.

Osservando attentamente lo zio devo ammettere che forse non sono ancora pronto a fare da solo,ma sto migliorando tantissimo,quel famoso asino che ha potato per primo una vite era sicuramente più bravo di me.

Bene o male,abbiamo finito,e sono sfinito anche io,ora mi resta da potare,il fico,il pero,i kiwi,il caco,il melocotogno,il melograno,per quanto riguarda il ciliegio e il nocciolo il mio vecchio zio mi consiglia di non potarli, ma eliminare solo i rami secchi o malati,si accettano consigli,naturalmente.

prima

Prima della potatura

dopo 

Dopo la potatura

S6300089

Finito il vigneto ad est finalmente

Beh!buone potature a tutti!!

 

 
 

 

 

1 commento:

  1. Non so che valore possano avere i complimenti fatti da uno che non sa potare ma mi sembra davvero un lavoro ben fatto...poi vedo che di viti su cui allenarti ne hai parecchie.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...